ABOUT

He was born in Vigevano ( Province of Pavia Italy) in 1950. He's an Art photographer, Photojournalist, member of the Italian Journalists Board.

During his training path, great importance had the meeting and the friendship with two masters of art photography, Guglielmo Chiolini and Francesco Guallini who, in turn, was a friend of Ugo Mulas and also with  the painter Fulvio Belmontesi who, impressed by his photographic approach, by the geometries of his works and their particular features, which made his shots more conceptual, inspired him to research his own creative way and expressive  path. Over the years, his photographic art actually evolved, from figurative shots, reproducing the observed reality, to an interpretation of the image that became an abstract photographic composition, turned upside down and cutout to be a modality, defined by the artist himself, as a reality of “Mio Mondo SottoSopra” (My World Upside Down).

During his activity, starting from the 1970s , he cooperated as a photo reporter, with the most important daily newspapers, national magazines, publishing houses and with Pavia University. He took part in many national and international contests obtaining awards and outstanding. Over the years, his works were exhibited in national personal exhibitions. 

In the 2019  -  he arranged a personal exhibition at the Sforzesco Castle in Vigevano, he also took part with his works in a collective exhibition in Vigevano and  in the Osvaldo Licini Research Center - Marche region. In the 2020 - he has taken part in Art Innsbruck - in the collective Contemporary Italian Artists in Colony (Germany) - in the International Review of Contemporary Art “ Mare Nostrum” and has been included in the Catalog of  Modern Art   n. 56 - Mondadori

CENNI BIOGRAFICI

 Nato a Vigevano (Provincia di Pavia - Italia) nel 1950.
Artista fotografo, Fotoreporter, Iscritto all’Ordine dei Giornalisti.
Nel suo percorso formativo grande importanza ha avuto l’incontro e l’amicizia con due maestri dell’arte fotografica, Guglielmo Chiolini e Francesco Guallini a sua volta amico di Ugo Mulas e con il pittore Fulvio Belmontesi che, colpito dai tagli che dava alle sue fotografie, dalle geometrie e dai particolari che rendevano astratti i suoi scatti, lo ha stimolato a ricercare una personale strada creativa ed espressiva.
Di fatto nel corso degli anni vi è stata una evoluzione nella sua arte fotografica, da scatti figurativi riproducenti il reale osservato ad una interpretazione dell’immagine che è diventata una composizione fotografica astratta, ribaltata e ritagliata in una modalità definita dall’artista stesso come una realtà del “Mio Mondo SottoSopra”.
Nella sua attività lavorativa, a partire dagli anni 70, ha collaborato come fotoreporter con principali quotidiani, riviste nazionali, case editrici e con l’Università degli Studi di Pavia. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali ottenendo premi e riconoscimenti ed ha esposto nel corso degli anni in mostre personali in ambito nazionale.
Nel 2019 - ha allestito una personale nel Castello Sforzesco di Vigevano (PV) - ha esposto  in una collettiva a Vigevano e presso il Centro Studi Osvaldo Licini( FM).                                                                                Nel 2020 - ha partecipato ad Art Innsbruck - alla Mostra di Artisti Italiani Contemporanei presso l’Istituto Italiano di Cultura di Colonia
- alla Rassegna internazionale d’Arte Contemporanea  “Mare Nostrum” ed è stato inserito sul “Catalogo dell’Arte Moderna”   “ Gli artisti italiani dal primo novecento ad oggi” n. 56 - Editoriale Giorgio Mondadori 

OK

Questo sito web fa uso di cookies. Si prega di consultare la nostra informativa sulla privacy per i dettagli.